fotros travel agency
Iran Silk Road

Iran Silk Road

Samira Tahmasebi
city: Paese Iran
168

 

Iran Silk Road è un viaggio nel tempo attraverso la storia per entrare nei piedi dei mercanti internazionali dall'antichità al periodo moderno. Sulla Iran Silk Road sperimenterai il santuario islamico, il caravanserraglio persiano, la cucina Iraniana , il sufismo persiano, la letteratura persiana, gli assassini di Alamut, le chiese dell'Iran e il desertodell'Iran.

 

Strada della seta storica

  iran-silk-road

 

La via della seta è il nome delle strade e delle autostrade tra Asia ed Europa che sono conosciute per uno dei prodotti commerciali della seta.  Quando si discute della via della seta, di solito è in mente la connessione tra Oriente e Occidente Evoca. L'Oriente Nella storia della civiltà umana, la culla dello sviluppo e dello sviluppo orientale .È come i rituali orientali dell'India e così via È la visione orientale della visione del mondo occidentale che si concentra sul mondo materiale e sugli esseri umani Cerca di conquistare il mondo reale e il progresso materiale umano è la sua fine. Quindi l'Iran nell'era Antico su questo lungo percorso noto come Via della Seta a causa della divisione geografica tra i continenti dell'Asia e Europa e Africa sono state un importante collegamento tra Oriente e Occidente sulle rotte sterrate e acquatiche È stato considerato. Come risultato di questa interazione politica, economica, culturale, sociale e ...

 

iran-silk-road

 

Per aver contenuto. Su questa strada internazionale nell'antichità non venivano scambiati solo beni Si scambiarono anche conoscenze e tecniche, e persino linguCommercio tra il 145 a.C. e gli imperi cinese e romano L'Oriente si espanse attraverso l'Iran. Dal III secolo a.C. all'inizio del XV secolo la via della seta nel suo insieme Le rotte commerciali mondiali hanno prevalso e hanno portato l'Iran al centro della civiltà e al crocevia del commercio di materie prime È diventata una cultura economica. L'Europa non è mai stata in grado di sostituirla fino a tardi Rende.

 

 

Nel Medioevo nonostante il cristianesimo severo per 300 anni L'impero romano andò in rovina. L'emergere dell'Islam nel cuore del deserto presenta nuovi ostacoli Il cammino del cristianesimo e dell'evangelismo cristiano è andato in parallelo verso est Anche la debolezza politica romana della loro economia è diminuita e la loro popolazione è diminuita e solo tre Costantinopoli, Antiochia e la Siria furono in grado di commerciare nell'Impero Romano d'Oriente.

iran-silk-road

da Città occidentali e meridionali dell'Iran, Ray, Hamedan, Tesfon e Pool on the Silk and Spice Road Lo erano. La rotta delle spezie dal Golfo Persico verso l'Oceano Indiano e l'Oceano Indiano E l'attraversamento a terra della via della seta e di Balkh City, nell'attuale Afghanistan e poi in India. E la maggior parte delle materie prime scambiate L'India porta in Europa pepe, zenzero, avorio Era tè e oro. Insieme alla caduta dell'Impero romano dell'Iran che fu l'autostrada del commercio internazionale La mano stava guadagnando più potereaggio e idee filosofiche e religiose. 

 

La via della seta, lunga circa 3000 chilometri, è stata la più grande rete commerciale del mondo per quasi cinque anni, collegando l'Asia occidentale, orientale e meridionale e l'Asia all'Europa orientale e al Nord Africa. La via della seta si estendeva dalla Cina al Mar Mediterraneo e un certo numero di province e città del nostro paese, tra cui North Khorasan, Khorasan Razavi, Ray, Tabriz e Qazvin, erano in viaggio. Ciò portò alla costruzione di caravanserrati iraniani lungo la via della seta. A dire il vero, questa strada non era solo per il commercio e il trasporto di merci, ma anche per lo scambio di scienza, conoscenza e cultura tra nazioni e nazioni diverse. Di conseguenza, le città lungo questo percorso hanno compiuto significativi progressi culturali ed economici.

iran-silk-road

Le carovane iraniane sono state costruite e ristrutturate in vari periodi storici, ma l'aumento delle carovane può essere attribuito al periodo di Safavid, specialmente durante il regno di Shah Abbas Safavid.

* La via della seta nel I secolo d.C.

Il percorso è stato diviso in due rotte nord e sud, a partire dalle città costiere della Cina orientale e impedendo di attraversare i deserti della Cina centrale.

La rotta settentrionale, ora nota come "Via della seta", è partita dal villaggio di Tian Huang (città di Xian) e ha attraversato vari stati della Cina prima di raggiungere la Grande baia centrale della Cina in tre modi diversi. Due di loro hanno attraversato il deserto a nord e uno a sud.

La rotta meridionale era costante, attraversando il confine con la Cina, attraversando il Kirghizistan, prima casa di Osh e poi Osh, uno dei maggiori centri di produzione della seta, e ora ha la più grande fabbrica di tessitura della seta e della seta. Successivamente, entra in Fergana e dopo aver attraversato Samarcanda, Bukhara e Jihon, raggiunge Merv e poi le felci attuali.

Da Sarakh a Neyshabur c'erano case di Rabat Sharaf, Rabat Fish, Rabat Chahak, Toos Noghan, Tariq, Sharifabad, Al Hamra e Diz Bad. Neyshabour ospita la provincia di Ray e Semnan.

iran-silk-road

La via della seta dopo aver attraversato Ray, Qazvin, Saveh, Mazdaghan (Jarfadeghan), Hamedan, Asadabad Gang, Kangavar, Sahneh, Bistoon, Fermis (Kermanshah), Mazuristan, Halvan, Shirin Palace, Jalolai, Dasker al-Molk (Dastgerd Sassanian) e Nehrwan Entrerebbe a Baghdad, proseguirà lungo l'Eufrate e raggiungerebbe Haditha, quindi sulla costa mediterranea fino alla città di Anakakia, l'ultima dimora della strada. Circa un secolo fa, durante il regno della dinastia Han nella Cina orientale, fu utilizzata anche una rotta marittima che non faceva ufficialmente parte della via della seta.